Cosa vedere

FIRENZE
Firenze è diventata la città d’arte conosciuta in tutto il mondo, grazie al lavoro di grandi artisti che, nei secoli, vi hanno costruito monumenti, e grandi opere d’arte. I grandi nomi del Rinascimento, momento artistico culminante di Firenze, sono quasi tutti provenienti dalla Toscana. Grandi artisti come Donatello, Michelangelo, Brunelleschi, Giotto, Galileo, Dante, Machiavelli, Botticelli, Leonardo da Vinci, Masaccio, sono soltanto alcuni dei nomi che hanno realizzato le opere che si possono ammirare in questa città.

IMPRUNETA
Impruneta si trova a 13 Km a sud di Firenze, sulle dolci colline tra la Val di Greve e la Val d’Ema. Da qui si può raggiungere Greve in Chianti, meta per tutti gli appassionati di vino e proseguire per l’antica strada tra i vigneti ed antichi borghi verso Siena o San Gimignano, il paese dalle alte torri medioevali.

Breve storia:
Impruneta e i paesi circostanti appartennero alla famiglia dei Buondelmonti le cui origini risalgono al X sec., e che ebbe un ruolo importante nella sanguinosa politica della Firenze medioevale. Risalgono al 1098 le prime indicazione riguardo alle fornaci per la produzione di tegole, vasi, orci e mattoni in terracotta, attività che proseguono fino ad oggi. Molte fornaci sono visitabili ed è molto interessante vedere la realizzazione delle grandi conche festonate, statuette e decorazioni tipiche imprunetine. Vennero qui realizzate le tegole della copertura della cupola del Duomo di Firenze. Le numerose fornaci si svilupparono Intorno alla chiesa dell’Impruneta, resa famosa per una immagine della madonna ritenuta miracolosa e meta di pellegrinaggi, nella di cui piazza ha ancora luogo una fiera, originariamente del bestiame, che si svolge in data 18 ottobre nel giorno di S. Luca.